frutta verdura stagione stagionalità podere francesco italia abruzzo teramo

Frutta e verdura di stagione: tutti i buoni motivi per fare questa scelta

Scelta responsabile, stile di vita, piacere esperienziale. I motivi per preferire frutta e verdura di stagione toccano moltissimi aspetti, e generano un grande impatto sulla vita di tutti i giorni e sulla salute del pianeta.

Frutta e Verdura di Stagione Podere Francesco Abruzzo Teramo Mercato

Frutta e verdura di stagione… davvero?

Ammettiamolo: una volta attraversate le porte scorrevoli di un qualsiasi supermercato è impossibile distinguere la stagionalità. Giugno o gennaio non cambia molto: i prodotti sono praticamente sempre gli stessi.
Anzi, a stare bene attenti c’è un piccolo grande paradosso: i prodotti in dustriali (merendine, bevande zuccherate, snack salati) sono sugli scaffali nelle loro versioni classiche o estive, a seconda del periodo dell’anno. Il reparto ortofrutta invece, che più di ogni altro dovrebbe variare di stagione in stagione, presenta praticamente sempre gli stessi prodotti.

Ogni giorno, tutto l’anno.
Pomodori a febbraio. Spinaci a luglio. Pesche a ridosso del Natale e arance disponibili a Ferragosto.

Comodo? Forse.
È un bene? Certamente no.

Frutta e verdura di stagione: una sana questione di gusto

Saper orientare i propri consumi verso la stagionalità, quindi preferendo frutta e verdura di stagione, significa fare una scelta di consapevole convenienza sotto molti aspetti.

Il primo fondamentale motivo: è un’oggettiva questione di gusto.
Frutta e verdura di stagione seguono una coltivazione naturale, senza subire il bisogno di forzature o interventi artificiali. Niente serre, niente pesticidi o conservanti, nessun viaggio intercontinentale.
D’altra parte è chiaro: un prodotto invernale si coltiva bene con il clima e la luce invernale, un prodotto estivo con le condizioni della stagione
calda.

Tutto questo si riflette in maniera marcata sulla qualità del cibo che scegliamo di portare in tavola. Un frutto o un ortaggio coltivato nella sua stagione, con metodi naturali e senza l’azione invasiva del produttore, presenta sapori più profondi, colori più invitanti, odori più intensi, consistenze più piacevoli.

E la questione non si ferma al palato. Alle caratteristiche di gusto rispondono quelle organolettiche, con le proprietà nutritive di ciascun prodotto che saranno sviluppate appieno e conservate al meglio.

Insomma, sapori migliori su una tavola più sana.
Scegliere la stagionalità di prodotti coltivati secondo il loro ritmo naturale di crescita vuol dire non trovarsi più a dire o pensare “questa verdura non sa di niente” o “questo frutto è tutto acqua”.

Un discorso simile va fatto poi per frutta e verdura prodotta in zone con climi più adatti alla loro coltivazione, quindi con un’effettiva stagionalità, ma distanti dal nostro Paese. Per poter affrontare i lunghi tempi di trasporto, infatti, questi prodotti vengono generalmente raccolti ad un grado di maturazione precoce: una pratica che si risente in maniera fortemente negativa sulla qualità dei sapori.

Un occhio al portafoglio

A fronte di una migliore qualità dei cibi che portiamo in tavola, scegliendo la stagionalità abbiamo anche una forte convenienza in termini di costi. Basta fare caso ai prezzi per rendersene conto: frutta e verdura di stagione costano molto meno delle cosiddette “primizie”. E questo, molto semplicemente, perché hanno costi di produzione ridotti.

Anzitutto non hanno bisogno di rientrare degli investimenti per serre, prodotti chimici e impianti che simulino artificialmente le condizioni
climatiche sufficienti alla crescita. Non hanno poi i costi di trasporto e stoccaggio dei prodotti coltivati a latitudini dove invece il clima ideale è
presente in maniera naturale.

Il rapporto qualità/prezzo diventa così fortemente conveniente per il consumatore: prodotti migliori a prezzi più accessibili.
Basta saper scegliere.

mela frutta verdura di stagione podere francesco abruzzo teramo

E il pianeta ringrazia

Stagionalità fa spesso binomio con “Chilometro Zero”. I grandi marchi commerciali si attrezzano per ottimizzare le risorse, massificando la produzione e ramificando la distribuzione. I piccoli e medi produttori come noi invece possono puntare su un’agricoltura naturale e su un commercio di prossimità.

L’impatto del mangiare locale, nell’insieme di una scelta di consumi consapevoli e attenti, può portare grandi benefici anche sotto il profilo della sostenibilità ecologica. Si andrebbero infatti a disincentivare i consumi di combustibile fossile necessari per mandare avanti serre riscaldate e quelli di carburante per i trasporti della filiera lunga.

Inoltre sono palpabili i benefici nell’ambito delle economie locali e dei produttori di zona.

Certo, in un supermercato si può avere una distorta sensazione di praticità: tutto, subito, sempre.
Eppure la riscoperta di un tipo di consumo e spesa più consapevole, già da qualche tempo, sta venendo fuori in tutti i suoi benefici e coinvolge
fette di mercato sempre più ampie. Insomma: una tappa quotidiana al rivenditore di fiducia vale la pena in termini di qualità, gusto, costi e
impatto sociale.

Allora, qualche piccolo consiglio!

Tieni d’occhio il calendario. Basta fare una piccola ricerca o affidarsi all’esperienza dei rivenditori di fiducia. È utile tenere a mente in che periodo dell’anno è meglio gustare i propri prodotti preferiti.

Lasciati tentare. Seguire la stagionalità può essere un’ispirazione in grado di stimolare la scoperta di prodotti a cui si è poco abituati. La domanda migliore che ci si può fare è “Cosa c’è di fresco, oggi?”.

Occhio alle etichette, non ai cartelli. L’offerta stampata a caratteri cubitali su vistosi cartelli può sembrare allettante, si sa. Ma la vera attenzione va prestata alle etichette: certificazioni, tracciabilità, filiera di produzione e provenienza. Sono questi i parametri più importanti da considerare.

Per mangiare bene, sano, con gusto.
Per dirla semplicemente, meglio.

Scopri il fresco del giorno

Frutta e verdura di stagione sono disponibili tutti i giorni, nel tuo negozio di fiducia. Da Podere Francesco puoi perfino ordinarla, a casa tua.
Visita lo shop, ordina su WhatsApp.

Consegnamo a domicilio nei comuni limitrofi a Mosciano Sant’Angelo.

frutta verdura di stagione podere francesco abruzzo teramo

Beh, l’articolo è finito! Se ti è interessato ti consigliamo anche:

Cosa comprare di mese in mese con i consigli di TuttoGreen
Cosa c’è di buono questo mese?
il calendario scaricabile di Altroconsumo

4 thoughts on “Frutta e verdura di stagione: tutti i buoni motivi per fare questa scelta

  1. admin

    As others have said both are valid and will do the trick. I’m not 100% convinced that they are identical though. If you have some style cascading going on then they could in theory produce different results since they are effectively overriding different values. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Magnam modi laudantium, autem, quasi eligendi possimus suscipit fuga quod unde molestias accusantium praesentium officia asperiores, ipsa itaque. Doloribus ipsum neque nihil magni labore. Voluptates at, temporibus quam eos iure ullam.

  2. admin

    Suscipit fuga quod unde molestias accusantium praesentium officia asperiores, ipsa itaque. Doloribus ipsum neque nihil magni labore. Voluptates at, temporibus quam eos iure ullam lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Magnam modi laudantium, autem, quasi eligendi possimus suscipit fuga quod unde molestias accusantium praesentium officia asperiores, ipsa itaque. Doloribus ipsum neque nihil magni labore. Voluptates at, temporibus quam eos iure ullam lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Eaque repellendus dolores nemo deleniti quaerat dicta delectus odit a perspiciatis similique necessitatibus, reiciendis possimus fugiat dolorem!

    • admin

      As others have said both are valid and will do the trick. I’m not 100% convinced that they are identical though. If you have some style cascading going on then they could in theory produce different results since they are effectively overriding different values.

  3. admin

    As others have said both are valid and will do the trick. I’m not 100% convinced that they are identical though. If you have some style cascading going on then they could in theory produce different results since they are effectively overriding different values. As others have said both are valid and will do the trick. I’m not 100% convinced that they are identical though. If you have some style cascading going on then they could in theory produce different results since they are effectively overriding different values.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.